Scilla, Sud e Futuri chiude coi panel su occupazione, smart working e democrazia nell’area del Mediterraneo

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Occupazione, giovani, donne e previdenza, Smartworking e Southworking, la Democrazia e i valori dell’Antica Grecia al centro delle ultime sessioni di lavoro della terza edizione di Sud e Futuri (R)innoviamo il Mezzogiorno, il meeting internazionale promosso dalla fondazione Magna Grecia nella cornice del castello Ruffo di Scilla.

«L’innovazione e le competenze digitali devono essere poste al centro della sfida di competitività delle aziende e dunque dovrebbero essere i giovani i principali protagonisti a patto che ci sia un collante tra la dimensione di spaesamento in cui ci si ritrova dopo gli studi e l’approdo al mondo del lavoro», ha spiegato Ernesto D’Amato Ceo Radar Academy.

Il Reggino.it_12_09_2021