Emergenza Sanitaria ed effetti sul processo di Formazione del Bilancio: il nuovo Project Work ideato da EY per gli Allievi Radar Academy.

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ernst & Young, nota commercialmente come EY, è un network mondiale di servizi professionali di consulenza direzionale, revisione contabile, fiscalità, transaction e formazione. Con 284.000 dipendenti, la società è presente con più di 700 uffici in oltre 150 Paesi.

Ernst & Young rappresenta una delle quattro aziende di revisione più importanti al mondo, insieme a Deloitte & Touche, Pricewaterhouse e KPMG e vanta un fatturato in continua crescita. 

Dal 2009 al 2019 EY ha fatto registrare un aumento di fatturato pari al 69%, passando da 21,5 miliardi di $ a 36,4 miliardi di $. Tra le attività principali di cui si occupa la società, citiamo: gestione dei financial modeling risks, costruzione delle independent IT architectures (in termini funzionali) e massimizzazione delle Web Strategy Analysis (sotto il profilo strategico).

Mercoledì 22 Luglio, la Società ha affidato agli Allievi Radar Academy del Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione della sede di Napoli un Project Work dal titolo: COVID-19: gli effetti sul processo di formazione del Bilancio d’Esercizio in relazione alle incertezze conseguenti l’emergenza sanitaria. 

Il Project Work si prefigge l’obiettivo di analizzare gli effetti, sul processo di formazione del bilancio d’esercizio al 31.12.2019, delle incertezze conseguenti l’emergenza sanitaria causata dal COVID-19. Attraverso l’analisi congiunta dei principi contabili di riferimento e delle recenti normative emanate dal governo italiano al fine di limitare la diffusione del virus, si valuterà l’impatto che la crisi pandemica ha avuto sui bilanci d’esercizio di recente chiusura.

Un progetto ambizioso e di grande attualità che sarà realizzato sotto la guida di Eugenio Amodio, Associate Partner di Ernst & Young.