Gli allievi Radar Academy presentano i Project Work a MSC Crociere

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Focus sulla tecnologia e il modo di vendere le vacanze agli italiani, con particolare riferimento al nuovo decision journey e alle leve che lo hanno modificato.

Si è svolta la presentazione dei project work da parte degli allievi dei Master in Sales & Marketing Management, E-commerce & Digital Marketing Management, Digital & Social Media Marketing Management e Retail & Trade Marketing Management di Radar Academy. Un interlocutore di grande valore: MSC Crociere. Si tratta della compagnia di crociera a capitale privato più grande del mondo e leader del mercato in Europa e Sud America. MSC Crociere naviga tutto l’anno nel Mediterraneo e nei Caraibi, oltre a offrire un’ampia scelta di itinerari stagionali in Nord Europa, Oceano Atlantico, Sud America, Sud Africa, Cina e Dubai, Abu Dhabi e Qatar. MSC Crociere è una compagnia europea basata in Svizzera con profonde radici mediterranee da ritrovarsi negli oltre 47.000 dipendenti in tutto il mondo e vende vacanze in crociera in 69 Paesi in tutto il mondo.

I Project Work.

Gli allievi di Radar Academy hanno analizzato nello specifico il rapporto tra la tecnologia e il modo di vendere le vacanze agli italiani con particolare riferimento al nuovo decision journey e alle leve che lo hanno modificato. Analisi del mondo delle vacanze organizzate in Italia, studio del decision journey e ideazione  di un business plan articolato con relativa strategia a supporto, sono gli elementi sui quali i ragazzi hanno elaborato i propri project work. 

“My puzzle journey”. Si chiama così il progetto presentato dal gruppo degli allievi del master di Milano. “Un progetto – spiegano gli allievi – volto a cambiare il modo di concepire il viaggio. L’esigenza di maggiore libertà, di ampio respiro e spazio è in crescita, per questo l’obiettivo è quello di rispondere a questa necessità. Una piattaforma alla scoperta di tutte le realtà territoriali e delle loro peculiarità. In soli pochi click, c’è la possibilità di costruire un proprio itinerario personalizzato.”

Nel corso della presentazione, i ragazzi si sono focalizzati sugli ultimi trend legati al turismo, facendo particolare riferimento a specifici criteri, come la spesa media degli stranieri in Italia, la spesa media degli italiani nel nostro Paese e all’estero e la spesa degli italiani per tipologia di alloggio, solo per citarne alcuni. “My puzzle journey” mira a creare una vera e propria dinamica interattiva tra shop e booking. Nella piattaforma illustrata dagli allievi di Radar Academy è, infatti, possibile confrontare, selezionare, pianificare e richiedere supporto in base alle esperienze di viaggio disponibili. Ma il vero fulcro attorno a cui ruota tutto il progetto è rappresentato dall’ecosostenibilità e dalla pianificazione modulistica. 

“Ogni esperienza – evidenziano i ragazzi – è legata ad uno o più attori locali, con i quali si stringe una relazione di fiducia e di reciproca collaborazione. In base alla tipologia di vacanza, il turista darà più importanza ad uno o più aspetti del soggiorno a seconda degli interessi ed impatto economico.”  Con un focus strategico sul trade marketing, digital marketing e social marketing, gli allievi di Radar Academy si sono incentrati su tre aziende in particolare. La prima è “Civitatis”, azienda leader spagnola nella distribuzione online di attività, escursioni e visite guidate nelle principali destinazioni turistiche del mondo. Segue poi Viator, una società appartenente a TripAdvisor, che comprende tour relativi a visite e pernottamento in albergo, cioè un pacchetto vacanza per quattro giorni di turismo e cultura. Infine, “Get your guide”, una piattaforma online di origine tedesca che gestisce un mercato internazionale di turismo e attività.

‘In Italia’. E’ questo il titolo del project work messo a punto dal gruppo di allievi del Master di Torino e Bologna Radar Academy.

Il progetto, nato da 3 ragazzi provenienti da tre regioni più ricche di cultura, prodotti enogastronomici e perle nascoste ‘In Italia’, consiste in una piattaforma web nella quale possono registrarsi i promotori territoriali e i clienti finali. “Per entrambi – precisano gli autori del progetto – si prevedono grandi premi e offerte. Le proposte vengono aggiornate in base alla stagionalità in modo tale che le esperienze siano effettivamente realizzabili in modo impeccabile. L’idea di business è quella di offrire un servizio ‘win to win’, semplice, trasparente, personalizzato.”

Nello specifico, gli allievi di Radar Academy hanno illustrato il processo di registrazione sul sito, il percorso per arrivare al completamento della mappa e le politiche aziendali. Attraverso una Swot Analysis, è stato effettuato un lavoro di ricerca sui principali competitors, unitamente alla definizione del customer. Il primo step, in base a quanto hanno riferito i ragazzi, consiste nella registrazione del viaggiatore, per poi partire con la fase di avvio del viaggio. Previsto poi un bonus di benvenuto, accompagnato dall’accesso alla mappa, all’Agorà (forum dove il viaggiatore può scambiare idee e consigli) e alla pagina ‘obiettivi viaggiatore’. Gli allievi di Radar Academy hanno poi elaborato un calendario editoriale da promuovere sulle principali piattaforme online e analizzato budget e possibilità di finanziamenti per la realizzazione del progetto.

‘Moovit travel’ è, invece, il nome dell’applicazione che permette ai viaggiatori di programmare il viaggio nel suo complesso a partire dalla sua pianificazione fino al pagamento. E’ una guida digitale che accompagna l’utente durante il suo viaggio e permette di prenotare le esperienze che lo caratterizzano ‘on the go’. Si posiziona così il project work presentato dal gruppo di allievi delle sedi di Napoli, Bari e Roma.

L’obiettivo è quello di aiutare le persone a costruire il viaggio nella maniera più semplice possibile, combinando tutte le opzioni (dalla pianificazione alle escursioni, al pagamento) grazie ad un’unica applicazione. Gli autori del project work hanno tenuto in considerazione anche aspetti rilevanti come l’analisi del target di riferimento e dei principali competitors per poi occuparsi dell’elaborazione di un vero e proprio business plan (delineando audience, strategie e attività) e della descrizione del logo e di pay-off.

I project work sono stati, inoltre, commentati da Ciro Petrone, Trade Marketing Manager di MSC Crociere, che si è detto soddisfatto dei lavori presentati dagli allievi, offrendo loro anche una serie di suggerimenti per ampliare ulteriormente i progetti elaborati. Un’occasione davvero significativa per gli allievi dei Master di Radar Academy, che hanno la possibilità ogni giorno di confrontarsi concretamente con professionisti del mondo del lavoro, grazie ad un taglio meramente esperienziale.