Career Coaching per lo sviluppo della carriera professionale

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Un ruolo piuttosto recente in Italia, ma anche molto ricercato. Si tratta del career coach, una figura professionale che offre assistenza e consulenza relativamente alla carriera e alle persone che ne necessitano. In altri termini, il servizio di career coaching consente alle persone di riuscire a definire al meglio i propri obiettivi professionali.

Career Coaching, cos’è e a cosa serve

Seguire un’attività di career coaching significa capire in che modo riuscire a pianificare il proprio percorso di carriera. Attraverso il career coaching è possibile ricevere consigli sulla propria situazione lavorativa, riuscendo a sviluppare capacità comunicative, di relazione interpersonale, di leadership, gestione dello stress e risoluzione dei conflitti. Un percorso di career coaching è utile in quanto incide sulla formazione e lo sviluppo del personale, i cambiamenti di ruolo e gli aspetti legati all’occupazione. Il career coaching presenta tutta una serie di benefici, tra cui:

  • Chiarezza: comprendere in maniera chiara dove si vuole andare e cosa raggiungere rappresenta il primo step per sapere come gestire la propria ricerca di lavoro;
  • Rivendibilità: il proprio capitale professionale può essere spendibile non solo in base ai trend del mercato, ma anche per altri ruoli professionali. In questo modo, si acquisisce una maggiore consapevolezza su quale posizione occupare nel mondo del lavoro;
  • Soddisfazione: ad ogni miglioramento lavorativo corrisponde un cambiamento positivo;
  • Autostima: conoscere il proprio potenziale rappresenta un valore aggiunto in termini occupazionali;
  • Obiettivi: essere consapevoli del percorso da intraprendere per la ricerca di lavoro;
  • Tempo e opportunità: impiegare il tempo a disposizione nella ricerca di lavoro ed essere consapevoli che esistono altri percorsi oltre a quelli già intrapresi.

In genere, il coaching viene paragonato a una semplice guida, ma in realtà è molto di più.

Una consulenza di carriera non solo è in grado di farci comprendere in quale direzione muoverci, ma anche se è arrivato il momento giusto per farlo. In questo caso, è utile chiedersi se il percorso lavorativo intrapreso sia innanzitutto in linea con i propri valori e aspirazioni.

Attraverso un vero e proprio servizio di sostegno alla propria crescita personale, un career counselor è una figura che rafforza un percorso professionale individuale, incentrato sullo sviluppo dei punti di forza e delle capacità di autodeterminazione. Cosa significa nello specifico fare career coaching? Ecco alcune delle attività quotidiane svolte da un professionista del settore:

  • Supportare lo sviluppo professionale delle persone, individuando gli obiettivi dei clienti;
  • Migliorare le potenzialità dei clienti;
  • Fornire agli individui un’adeguata preparazione ai colloqui;
  • Incoraggiare la risoluzione dei conflitti stimolando l’intelligenza emotiva;
  • Stabilire e mantenere nel tempo una rete di contatti per poter incentivare le opportunità di carriera.

Ci sono, dunque, specifici contesti in cui la figura del career coach scende in campo. Uno degli obiettivi primari del career coach è quello di individuare esigenze, capacità e le skills del proprio cliente. Il consulente di carriera deve, quindi, essere a conoscenza dei trend del mercato del lavoro e dei punti di forza, nonché di quelli di debolezza, della persona da affiancare. Questo significa “avere in tasca” tutte le informazioni necessarie per lavorare nel modo migliore.

Tra gli altri obiettivi del career coaching, abbiamo:

  • Stimolare il senso di responsabilità in merito alle scelte da compiere;
  • Supportare e rendere flessibili le strategie decisionali del coach;
  • Elaborare insieme una visione globale delle prospettive occupazionali.

Quando rivolgersi ad un career coach? La volontà di seguire un percorso mirato, il sostegno prima di avviare una specifica attività, l’indecisione nella scelta da fare e le prime insicurezze su importanti cambiamenti di lavoro rappresentano le situazioni in cui la figura di un career coach si rivela più che adatta.

Diventare Career Coach

La consulenza di carriera implica molte responsabilità ed è per questo che l’attività di career coaching non può essere affatto improvvisata. Un percorso accademico orientato alle discipline umanistiche, per poi proseguire con master specifici nel settore, consente di apprendere e mettere in campo le tecniche e le metodologie necessarie per lo sviluppo della carriera. A prescindere dal percorso formativo, ci sono poi delle peculiarità intrinseche che si rivelano fondamentali per il career coaching.

Si tratta di:

  • Capacità interpersonali, comunicative e di giudizio: questo significa trasmettere i messaggi in maniera chiara e trasparente alle figure professionali di tutti i livelli;
  • Problem solving: riuscire a convertire le idee in progetti concreti;
  • Capacità di intuizione e gestione del tempo: elaborare un approccio strategico orientato al cliente, saper rispettare le scadenze e riuscire a lavorare in ambienti dinamici e frenetici;
  • Professionalità ed etica: garantire affidabilità nella gestione delle informazioni confidenziali;
  • Personalità ottimista e in grado di motivare gli altri.

La fiducia in sé stessi e nelle proprie potenzialità, rafforzate con il career coaching, permette di raggiungere al meglio i risultati desiderati. Partendo da questo presupposto, affidarsi ad un career coach è fondamentale proprio per capire come prendere decisioni audaci, ridefinire il business, far crescere i valori di successo dell’azienda o dell’attività, ed essere flessibili con nuovi schemi di management in linea con le sfide del mercato.

 

 

Vuoi fissare un incontro con uno dei nostri Career Coach? Clicca sulla città di tuo interesse oppure scrivi a info@radar-academy.com

MILANO – TORINO – BOLOGNA – ROMA – NAPOLI – PESCARA – BARI