Video Marketing: perché è importante per le aziende

La comunicazione aziendale online non può prescindere dai contenuti video, indispensabili per migliorare la brand awareness e la brand reputation.

I contenuti video sono quelli più efficaci per rafforzare il legame tra brand e utente. La dinamicità e l’immediatezza del materiale visivo produce un effetto coinvolgente unico, di gran lunga più impattante rispetto ai testi e alle immagini statiche.

Perché fare video marketing

I contenuti video presentano vantaggi imbattibili. Innanzitutto sono facilmente fruibili dall’utente e veicolano informazioni in maniera immediata e coinvolgente. Difatti, il video marketing registra livelli vertiginosi di visualizzazioni e condivisioni su base quotidiana. Avere una strategia di video marketing consente di aumentare la visibilità del brand, di fornire maggiori informazioni circa il proprio prodotto o servizio, di incrementare in maniera esponenziale il proprio seguito e le conversioni. Inoltre, i contenuti video aumentano la riconoscibilità del marchio, anche tramite l’apporto della parte audio. Un altro vantaggio è la multicanalità; ad oggi sono moltissime le piattaforme social dove è possibile inserire questo tipo di contenuti.

Le varie tipologie di video

Sono diverse le tipologie di video possibili e gli obiettivi che ciascuna di queste si propone di raggiungere. Le video interviste hanno lo scopo di instaurare una conversazione con gli utenti, conferendo all’azienda un vero e proprio volto umano. Conferire caratteristiche e valori umani ad un’azienda serve a renderla distinguibile. Una chiara percezione dell’identità di un marchio favorisce il processo di identificazione dei consumatori e incrementa quindi la popolarità e il volume di affari.

I video blog o video tutorial hanno il vantaggio di unire la sponsorizzazione di un prodotto o servizio con la dimostrazione pratica del suo funzionamento. Questo aspetto è molto utile e gradito all’utenza, soprattutto a quella che ha già in mente l’idea di acquistare quello specifico prodotto.

Gli streaming di eventi e i video live sono i contenuti più immersivi. Permettono di realizzare una vera e propria partecipazione virtuale ad una conversazione o evento, creando un engagement reale al cento per cento.

Come creare un video coinvolgente

Il progetto di un contenuto video efficace di solito inizia su carta. Si parla di script, ovvero la sequenza di scene e azioni che si vuole inserire nel filmato. Il contenuto dei primi secondi è quello più importante, che agisce sulla decisione dell’utente di completare o meno la visualizzazione. Bisogna stimolare la curiosità e creare aspettativa nel pubblico. Il focus dev’essere sempre la storia, non la vendita, in altre parole un racconto che stimoli emozioni e coinvolgimento. È importante non dilungarsi troppo, scegliere in maniera accurata le parole e la musica.

Cosa pubblicare e dove, requisiti contenutistici in base al canale

È importante tenere presente la differenza del target di pubblico tra le varie piattaforme social. I contenuti devono essere consoni alle aspettative, l’analisi del target quindi è una fase imprescindibile. Esistono numerosi strumenti e tool online che consentono di avere a disposizione ampi archivi di modelli, dimensionati già in base al formato e al canale. Quanto agli utenti, la maggior parte dei più giovani sta perdendo interesse per Facebook a favore di altre piattaforme come Instagram. La programmazione video dovrebbe tener conto di questo tipo di dati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin