Radar Consulting inserita dal Financial Times tra le aziende che crescono più velocemente

Classifica FT 1000: Radar Consulting Italia è tra le aziende che crescono più velocemente in Europa.

Radar Consulting Italia si riconferma un’eccellenza nel panorama italiano del Recruiting, dell’Education e della Talent Acquisition. Il Financial Times, in collaborazione con l’istituto demoscopico Statista, la inserisce nella FT 1000, la classifica delle mille società europee che hanno ottenuto il più alto indice di crescita per il 2022.

L’inserimento in questo ambito elenco non è stato il solo riconoscimento che Radar ha ottenuto nel 2022; infatti, l’azienda si è già aggiudicata un posto nella lista delle 450 aziende italiane “Leader della crescita”, realizzata dal Sole 24h (elenco che riporta tutte le aziende autocandidatesi che hanno ottenuto la maggior crescita di fatturato tra il 2017 e il 2020).

Che cos’è la classifica FT1000?

La FT 1000 (Europe’s Fastest Growing Companies) è la classifica annuale stilata dal Financial Times e dall’istituto demoscopico Statica, che elenca le aziende più performanti dell’anno. Si tratta di una panoramica delle 1000 aziende europee che hanno raggiunto i maggiori tassi di crescita.

La lista viene redatta ogni anno attraverso una complessa procedura di selezione che tiene conto della crescita di fatturato e di ricavi di ogni società candidata. Radar Consulting Italia si è posizionata al 576esimo posto.

L’indagine prende in considerazione diverse decine di migliaia di aziende in Europa e l’Italia è il paese con il maggior numero di aziende in classifica, ben 235 su 1000.

Quali i requisiti per entrare a far parte della classifica FT 1000?

Per entrare a far parte di questa rinomata classifica, alle decine di migliaia di aziende candidate, viene richiesto di rispettare determinati requisiti finanziari, tra cui un CAGR del 36,5% (il CAGR, Compounded Average Growth Rate, è uno degli indicatori utilizzati da investitori e analisti finanziari per valutare i risultati e le performance di un’azienda).

“Cresciamo aiutando a crescere” le parole di Ernesto D’Amato, CEO di Radar Consulting Italia

“L’inserimento nella FT 1000 è un riconoscimento che conferma e irrobustisce il percorso di crescita che Radar ha intrapreso nell’ultimo triennio”, esordisce così Ernesto D’Amato, CEO di Radar Consulting Italia, commentando questo importante risultato, “un traguardo del genere rispecchia sicuramente il buon lavoro svolto finora ma anche la fiducia che centinaia di aziende, candidati e allievi hanno riposto fino ad oggi in Radar. La consistenza dei nostri numeri rispecchia il fiorente patrimonio di risorse umane che il nostro paese vanta”, continua D’Amato, “il successo di Radar non è solo sintomo della validità del nostro progetto aziendale, ma riflette anche la voglia di affermarsi professionalmente che caratterizza soprattutto la nuova generazione talenti che, attraverso noi, dimostra di voler portare il proprio valore anche oltre i confini nazionali e di essere più che mai pronta per le sfide del presente e del futuro”.

Nonostante il difficile biennio da cui tutto il mondo è reduce, Radar Consulting Italia è riuscita ad aggiudicarsi un posto di tutto rispetto in una classifica di eccellenze. Questo dato è rappresentativo non solo dello stato di salute dell’azienda, ma anche dell’entusiasmo dei giovani talenti italiani e della loro voglia di impegnarsi per aggiudicarsi un futuro professionale all’altezza delle loro aspettative. Radar Consulting si pone da sempre l’obiettivo di costruire un ponte tra i talenti più giovani e le aziende. La mission aziendale infatti è quella di aiutare i giovani ad acquisire le top skills richieste dal mercato e metterli direttamente in contatto con le aziende in cerca delle menti più brillanti, indispensabili per l’espansione del loro business.

“Radar è la scelta giusta per chi vuole trovare il proprio posto nel mondo del lavoro”, conclude il CEO, “non soltanto per l’efficienza del servizio di ricerca e selezione di personale svolto dalla divisione Recruiting ma anche per quanto riguarda l’acquisizione di competenze teorico-pratiche, impegno a cui è dedicata la divisione Academy. Essere entrati nella graduatoria del Financial Times dimostra che la concretezza delle nostre proposte formative e l’attività di recruiting e talent positioning, rispondono bene all’esigenza di un’intera classe di giovani che, difatti, sono i principali fautori del nostro stesso successo. Cresciamo aiutando a crescere.”

Clicca qui per approfondimenti sulle due divisioni, recruiting e Academy, e qui per il dettaglio sui master erogati.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin