Radar Career Tour: un successo raccontato dai nostri Manager

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ascolto reciproco, flessibilità, resilienza. Sono questi i fattori chiave del Radar Career Tour, il format organizzato da Radar Academy, la scuola di Management lanciata dalla società di selezione del personale Radar Consulting Italia, per dare spazio alle opportunità e ai percorsi di carriera con prestigiose aziende partner alla ricerca di talenti. Tra queste: Coca Cola Hbc Italia, P&G, Unicredit, Fater, Gruppo Montenegro, Oracle Italia, Banca Mediolanum, KPMG Italia. Aziende che con una serie di appuntamenti in streaming hanno trasmesso agli allievi dei Master di Radar Academy una serie di spunti riflessivi spendibili sul mercato del lavoro, nonostante la pandemia. 

Radar Career Tour, cosa ne pensano i Manager coinvolti.

La collaborazione tra Radar Academy e prestigiose multinazionali rappresenta un esempio virtuoso di un nuovo servizio per orientare i ragazzi alla carriera. In altre parole, un format innovativo volto al rafforzamento del recruiting online. A tal proposito, è interessante conoscere anche il punto di vista dei manager che hanno accompagnato le tappe del Career Tour, per questo abbiamo ritenuto opportuno raccogliere alcune delle loro testimonianze. Oltre ai professionisti interpellati durante il Career Tour, ad esprimere grande soddisfazione per l’ottima riuscita del format è il Ceo Ernesto D’Amato, che ci ha svelato alcuni importanti ‘trucchi’ per affrontare le sfide del futuro. “I ragazzi sono stati messi a dura prova come tutti noi – spiega il Ceo di Radar Academy – siamo stati travolti da una situazione nuova e difficile da gestire, tutti quanti abbiamo imparato reciprocamente a gestirla gli uni dagli altri.”

Considerando il contesto emergenziale che stiamo attraversando, il Ceo aggiunge: “Rispetto al resto dell’Europa, siamo molto indietro per quanto riguarda la connessione tra i giovani e il lavoro. Assistiamo sempre di più al fenomeno del mismatch nel mercato del lavoro, che, purtroppo, si protrae anche dopo il conseguimento del titolo di studio. Il mio consiglio è di imparare a cambiare mentalità. La laurea non basta, non è un punto d’arrivo, ma di partenza – prosegue D’Amato -. Fornisce una preparazione parziale, che necessita di una parte più pratica. Bisogna affrettarsi a colmare il gap di competenze, lavorando anche durante il percorso universitario, frequentando un Master oppure facendo esperienze di stage.”

Il messaggio di KPMG Italy.

“Il format creato –  dice Susanna Beltrami, Senior Lead Recruiter di KPMG Italy – risulta di particolare interesse ed efficacia per gli studenti che necessitano, soprattutto all’inizio della propria carriera professionale, di avere degli spunti e delle ‘guide’ di riferimento per orientarsi nel mercato del lavoro, altamente competitivo. Agli studenti consiglio di non aver paura di sbagliare, di non aver paura di proporre idee innovative e ‘disruptive’. Accogliete con fiducia e con interesse il cambiamento avendo la capacità di adattarvi ad esso e di coglierne tutti gli aspetti positivi. Riprendendo una famosa citazione il mio motto per loro è: ‘Stay Hungry; Stay flexible, Stay Courage.’”

Il commento di Fater. S.p.a.

“Formarsi è la conditio sine qua non per essere protagonisti nel mercato del lavoro – afferma Matteo Valenzano, Talent Attraction & Internal Communication Manager di Fater S.p.a – . Incontrare le aziende, conoscere i loro temi di discussione e come questi vengono affrontati, dà la possibilità agli studenti di orientare al meglio le proprie scelte e guardare con maggiore convinzione al mondo delle aziende. Una possibile ricetta per il mondo estremamente veloce, complesso, mutevole nel quale viviamo è quella di rimanere sempre affamati di conoscenza, avere sempre voglia di sfidare lo status quo, allenarsi a vedere il futuro più che consolidarsi sul passato. Chi oggi vuole fare la differenza deve capire in che modo può creare valore aggiunto, essere promotore del cambiamento cogliendone ogni opportunità. In sintesi, avere l’ambizione di avere un impatto positivo con il proprio lavoro.”

Il feedback di Gruppo Montenegro.

“Il Radar Career Tour – dichiara Antonella Stefanizzi, Talent Learning & Development Specialist di Gruppo Montenegro – è un format vincente, permette ai ragazzi di iniziare a confrontarsi con il mondo delle aziende. Le aziende hanno sempre più bisogno di figure ibride e appassionate, capaci di trasformare i limiti in opportunità e di far accadere cose nuove migliori. Attenzione però: non basta desiderare, bisogna mettere a frutto ciò che si è imparato e che si continuerà ad imparare con sacrificio e pazienza. Il mio consiglio? Scoprirsi un pezzettino alla volta!”

Il parere di P&G.

“Sono rimasto piacevolmente colpito dalla capacità dei responsabili della Radar Academy che, nonostante le ovvie difficoltà legate al Covid-19, sono riusciti a ripensare le modalità di fruizione dei vari master senza compromettere in alcun modo la qualità dell’insegnamento.” Così Luca Marini, E-Commerce Director di Procter & Gamble. “Sono rimasto entusiasta dell’esperienza, sia per quanto concerne la piacevole intervista con Ernesto D’Amato, che per quanto riguarda l’attivo interesse da parte degli studenti. Lascio quindi agli allievi della Radar Academy una citazione di Albert Einstein che mi accompagna da anni, aiutandomi a restare umile nei periodi di grandi successi, ricordandomi al contempo qual è la giusta direzione da seguire nelle giornate meno positive: ‘Non ho particolari talenti. Sono solo appassionatamente curioso’”.

Le considerazioni di Oracle.

“Il format del Radar Career Tour – puntualizza Rossella Consonni HR Manager di Oracle Italia – è molto efficace sia per gli studenti interessati a saperne di più in presa diretta sulle aziende partner e sulle opportunità professionali che queste possono offrire, che per le aziende stesse come valido strumento di brand awareness attraverso il quale raccontare il proprio sistema valoriale e la propria cultura aziendale. Il mio motto per gli allievi dei master è ‘Credi in te stesso, sii curioso e non avere paura di sbagliare. Il resto verrà da sé.’”

Le testimonianze dei Manager intervenuti durante le tappe del Career Tour fungono così da collante a quelli che sono gli obiettivi quotidiani della Radar Academy: incontrare quotidianamente manager di aziende e multinazionali con i quali discutere dei profili da ricercare, competenze da formare e progetti da realizzare, progettare e realizzare Master innovativi e sempre rispondenti alle esigenze di talent acquisition delle aziende.

 


Per maggiori informazioni sugli eventi Radar Academy contattaci utilizzando il form in alto.

Tutti i Master in partenza
e in corso di erogazione si svolgeranno regolarmente e nel rispetto delle misure anti-Covid19 per la tutela della salute e della sicurezza.