Management dello sport: sbocchi lavorativi e dove studiare

Gara podistica, tra le attività organizzate da chi lavora nel management dello sport

Lo sport è molto più di un gioco. A dimostrarlo l’ascesa del management in un settore che fino a pochi anni fa era considerato fonte di intrattenimento e divertimento.

Se volessimo descrivere il management dello sport in poche parole potremmo stare qui ore ed ore, senza trovare una via d’uscita. Quello che un tempo era lo sport, ovvero divertimento e intrattenimento, oggi non esiste più se non per chi dall’altra parte ha mera pretesa di guardare.

Il management dello sport ci racconta la profonda trasformazione di un settore che un tempo aveva ben altri ritmi, caratterizzato da poche figure professionali, in generale quelle essenziali, e obiettivi prevedibili. Con il passare del tempo le cose sono cambiate, merito di un approccio nuovo allo sport capace di generare interesse verso un mercato per anni dimenticato.

Come per altri settori, anche per lo sport si è fatta strada l’idea di investire in marketing e comunicazione, così come la necessità di promuovere una gestione organizzata delle risorse umane. Il management dello sport è tutto questo, un’area in forte crescita e alla continua ricerca di talenti ai quali affidare i successi sportivi di squadre, atleti e allenatori.

Gli sbocchi lavorativi per chi intraprende una carriera nel management dello sport

Trovare impiego nel management sportivo significa tante cose. In un paese come l’Italia, nel quale l’associazione spontanea sport/calcio è più forte di quanto si possa immaginare, dobbiamo subito precisare che il management sportivo non è solo appannaggio delle grandi società calcistiche.

Lo sport è un settore variegato e al tempo stesso complesso: a scegliere una gestione di tipo manageriale sono sportivi e società di ogni disciplina, consapevoli che il mondo sportivo è caratterizzato da numerosi attori, ognuno dei quali concorre nella sua misura al raggiungimento degli obiettivi societari.

Ma quali sono gli attori che si nascondono dietro il management dello sport? Conosciamoli in anteprima.

Manager Sportivo

Si tratta senza dubbio di una delle posizioni ai vertici del settore. Si occupa di pianificare e gestire i progetti che interessano la società per la quale opera, con un’attenzione particolare agli aspetti organizzativi, giuridici e amministrativi. Ha il compito, inoltre, di verificare che i progetti siano portati avanti nel rispetto dei tempi prefissati e delle risorse disponibili.

Dirigente di società sportive

Organizzare gli allenamenti, gestire i rapporti con i potenziali stakeholder, acquisire nuovi talenti, sono alcuni dei tanti compiti portati avanti da un dirigente di una società sportiva. Quest’ultimo, infatti, si occupa di gestire e potenziare una squadra, attraverso numerose azioni, come ad esempio la ricerca di sponsor, la promozione delle attività svolte, l’organizzazione di eventuali trasferte, la gestione di una comunicazione efficace.

Team Manager

La rapida evoluzione subita dal mondo dello sport negli ultimi venti anni ha portato, tra le tante cose, all’introduzione della figura del Team Manager, ovvero il Responsabile di squadra. Si tratta di una figura dirigenziale che ha il compito di mediare tra squadra e società, mettendo in evidenza da una parte le esigenze degli atleti e tutelando dall’altra gli interessi societari. Si tratta di un ruolo di grande responsabilità che si concretizza in una serie di azioni, come ad esempio il contatto diretto con allenatori e atleti, la presenza alle gare al fine di assicurare lo svolgimento delle funzioni organizzative, la segnalazione al responsabile dei dirigenti di infortuni o comportamenti scorretti da parte di atleti e personale tecnico.

Marketing e Communication Manager

Le società sportive e le squadre non possono esimersi dal mettere in atto strategie di marketing e comunicazione. Una presenza capillare sui canali digitali e tradizionali significa un ritorno non solo d’immagine, ma anche di sponsorship e talenti. Sappiamo bene che oggi gli strumenti di comunicazione digitali rappresentano una fonte di ricchezza per un business che vuole crescere. Ecco che allora anche nelle società sportive troviamo il Digital Sport Marketing Manager, che si occupa delle strategie di marketing digitali, il Digital Sport Brand Manager, ovvero il professionista che cura la brand awareness della società, il Digital Communication Sport Manager, ovvero colui che si occupa di tutte le comunicazioni digitali in uscita e in entrata, il Marketing Sport Manager, un profilo altamente qualificato al quale è affidata la strategia per la promozione e la visibilità societaria, il Community Sport Manager e il Social Media Manager, i quali favoriscono engagement e notorietà attraverso i social media. 

Responsabile eventi sportivi

Organizzare un evento sportivo richiede, al contrario di quanto si possa immaginare, tante competenze. Il Responsabile di eventi sportivi è una persona che conosce bene gli aspetti legislativi in materia, ma al tempo stesso possiede competenze relative all’ideazione, al coordinamento, alla progettazione e alla promozione di un evento sportivo. Altro aspetto importante da considerare sono le allocazioni dei budget. Chi si occupa di organizzare eventi sportivi deve saper gestire anche dal punto di vista economico la situazione, un aspetto da non sottovalutare per evitare di ritrovarsi in forte difficoltà.

Responsabile amministrativo delle società sportive

Anche nelle società sportive è necessario espletare una serie di adempimenti amministrativi, contabili e fiscali. Dirigenti e amministratori, inoltre, devono essere costantemente aggiornati e formati sugli aspetti normativi e burocratici che interessano la società. Di tutto questo si occupa il Responsabile amministrativo, una persona che conosce bene le realtà associative ed è in grado di lavorare nel rispetto di alti standard di gestione economica e amministrativa.

Come è facile intuire, dietro una squadra e gli stessi atleti c’è un mondo spesso sconosciuto, ma di grande fascino. Lavorare nel settore del management dello sport significa avere numerose possibilità per mettersi in gioco. Le competenze manageriali, infatti, accomunano tutte le professioni descritte, profili per i quali sono necessarie non solo competenze tecniche, ma anche soft skill e competenze trasversali.

Il mondo dello sport ti affascina, ma non sai dove studiare per diventare il professionista che sogni di essere? Leggi nel dettaglio il programma del master in Management dello sport erogato dalla Business School Radar Academy. Si tratta di un percorso post laurea altamente formativo che puoi scegliere di seguire in aula o a distanza, nel rispetto delle tue specifiche esigenze. Incontrerai docenti manager dai quali potrai apprendere i segreti della professione e avrai la possibilità di metterti subito in gioco grazie allo stage garantito e retribuito. 

Inoltre, hai a disposizione un servizio Consulenza di Carriera per chiarire qualsiasi dubbio ed essere certo di aver intrapreso la strada più giusta per te!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin