Il Community Manager

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Tra le numerose professioni appartenenti al social media marketing ce n’è una che da un po’ di tempo a questa parte ha catturato l’attenzione dei futuri professionisti del web: si tratta del community manager, una figura particolarmente attrattiva per i potenziali web marketing manager e professionisti del settore.

Questo perché occorre comprendere come la sola presenza su Facebook, Instagram o Twitter non basti. Non si tratta solo di pubblicare post, lanciare link o immagini. I reali vantaggi sono quelli relativi alla capacità di gestire anche le conversazioni con gli utenti e monitorare i commenti. Chi si occupa di tutto ciò? E’ sempre lui: il community manager. 

Chi è il Community Manager

Una figura professionale nell’ambito del web marketing, che si occupa di seguire e moderare le interazioni con il pubblico. Può essere definito così il ruolo del community manager. Un professionista che non lavora solo sui social network, ma anche su piattaforme web che consentono la pubblicazione di user generated content come:

  • Forum;
  • Blog;
  • Siti Q&A;
  • Recensioni.

Il compito principale del community manager è quello di occuparsi della gestione degli account social ufficiali di brand e/o personaggi pubblici e di mediare le conversazioni fra loro e i follower. A prescindere dal tipo di social utilizzato, il community manager (o CM) è una figura imprescindibile per tutte le grandi aziende.

Ruolo del Community Manager

Questa figura professionale si rivela particolarmente vantaggiosa nel raggiungimento di obiettivi prefissati nella strategia di web marketing. Ma cosa fa concretamente un community manager? La gestione di una comunità è tutt’altro che semplice. Ecco alcune delle sue principali mansioni: 

  • Evitare commenti negativi;
  • Gestire le crisi;
  • Risolvere il problema già in partenza.

Il community manager ha a che fare, quindi, con il pubblico di riferimento. Il suo primo compito è quello di coinvolgere followers che in base al target di riferimento sono in linea con la mission aziendale. Ma un vero professionista del settore non tralascia quello che i follower hanno da dire, individuando per ognuno di essi gli interessi, i contenuti che amano condividere e soprattutto l’opinione che hanno dell’azienda.

Il community manager è chiamato, dunque, a partecipare in maniera attiva alle conversazioni, facendo emergere un parere oppure fornendo informazioni relative al brand. In questo caso, è fondamentale garantire una certa prontezza nella risposta nei confronti dei propri followers. Degno di nota è anche il tono che sui social si decide di utilizzare.

E’ meglio che anche un community manager alle prime armi non si faccia abbindolare da futili formalismi o risposte di circostanza. Nelle sue informazioni, il community manager deve garantire una certa chiarezza, sempre con un pizzico di fermezza, senza ricorrere a toni aggressivi. Il tutto anche per rendere più appetibile la brand reputation di un’azienda.

Questa figura professionale, inoltre, ha il compito di valorizzare tutte quelle attività che possono favorire il consenso sui social network, come piccoli sondaggi, premi, concorsi ed eventi. 

Diventare Community Manager

Chiaramente, un bravo community manager deve saper comunicare, ma non solo con i media. Questo vale anche con i membri della comunità, con i membri del team e con persone esterne alla comunità. Allo stesso modo, occorre saper costruire un messaggio che generi interazione con gli utenti, nonché avere buone competenze organizzative, interpretare le metriche chiave per monitorare i risultati ottenuti ed avere una certa versatilità. Per acquisire tutte queste competenze, una laurea in tasca non basta. 

A prescindere dal percorso di studi intrapreso, è la formazione post – laurea a fare la differenza sul mercato del lavoro. In tal senso, il Master in E-Commerce & Digital Marketing Management, erogato da Radar Academy, Business School of Management di Radar Consulting Italia, rappresenta una valida soluzione nei confronti dei neolaureati che hanno voglia di cimentarsi nel web marketing e diventare community manager.

Il Master in questione ha l’obiettivo di formare manager e professionisti in grado di pianificare ed attuare nuove strategie di marketing in chiave social media, mediante un approccio innovativo centrato sul cliente e sui nuovi comportamenti d’acquisto. Il programma didattico tratta in maniera strutturata tematiche quali: 

  • E-commerce, 
  • SEO, 
  • SEM;
  • Big Data; 
  • Media Planning; 
  • Web Reputation;
  • Social Media e Analytics;
  • Marketing Management Strategico;
  • Web Marketing.

Nel corso delle lezioni, vengono affrontati i nuovi metodi di formazione e sviluppo del personale anche nella comunicazione interna, con l’obiettivo di preparare professionisti del Digital e Social Media Marketing agevolando gli sbocchi professionali. Le nozioni e le competenze acquisite durante il Master in E-Commerce & Digital Marketing Management costituiscono il patrimonio di capacità e consapevolezza che ciascun allievo utilizzerà in tutta la sua carriera professionale. 


 

Vuoi diventare Community Manager? Scopri di più sul Master in E-Commerce & Digital Marketing Management oppure contattaci utilizzando il form sopra.

 

Tutti i Master in partenza
e in corso di erogazione si svolgeranno regolarmente e nel rispetto delle misure anti-Covid19 per la tutela della salute e della sicurezza.