Cambiare lavoro: lasceresti un posto sicuro per uno stage?

Condividi questo articolo

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Cambiare lavoro, quando c’è un “posto fisso”, è considerata ancora una pazzia da molte persone. Oggi invece la flessibilità può essere la chiave per migliorare il benessere personale e molti hanno già deciso di accettare la sfida. Ecco la storia di Flavia.

Dimettersi da un lavoro “sicuro”, da un contratto a tempo indeterminato, rinunciare a uno stipendio sicuro. Qualche mese fa fece molto discutere una dichiarazione del Principe Harry che urlò al mondo, dalle colonne di un celebre magazine: “lasciate il lavoro se non vi rende felici”. Il suo era anche un commento alla recente ondata di dimissioni che ha preso piede in America (ma non solo) dalla fine del 2019 e ormai conosciuta col nome di Great Resignation.

Eppure, mai come questa volta, il messaggio è assolutamente condivisibile. L’ondata di inevitabili critiche e persino di insulti che il principe si è trovato a dover gestire dall’istante successivo alla pubblicazione dell’intervista è stata dettata – siamo certi – più dal “media” (lo stesso reale) che dal messaggio: l’autodeterminazione, la forza delle ambizioni e il coraggio di indirizzare le proprie scelte anche in base al benessere personale che esse generano, non sono più solo una questione di portafoglio.

È il momento di guardare alla carriera come un ambiente sostenibile ed ecologico rispetto alla propria intera esistenza. Ma partire dalla voce oggettivamente lontana da noi, come quella di un Principe, potrebbe non far cogliere l’essenza di questo discorso. Le parole di Flavia sono decisamente più potenti: continua a leggere.

Master in Management delle Risorse Umane

Master in Management delle Risorse Umane

Durata totale 6 mesi
Scegli Live Streaming oppure in Presenza (13 sedi in Italia)
Stage Retribuito Garantito
Consulenza di Carriera inclusa

Così lontano, così vicino: la voce di Flavia che ha lasciato un lavoro per uno stage

Flavia Lanzarotta

È chiaro che la voce di un reale inglese, vissuto verosimilmente nella proverbiale “bambagia” e senza problemi di occupazione, può suonare – com’è accaduto considerando le reazioni popolari – molto lontana dalla realtà.

Eppure fra le mura della nostra Business School passano tante storie di questo tipo che ci hanno confermato che il lavoro non è più, solo, una mera necessità per sopravvivere ma può diventare, per chiunque lo voglia, anche la ricerca e l’affermazione di aspirazioni, piaceri e bisogni personali.

È accaduto nella storia di Flavia Lanzarotta, 26 anni, originaria di Palermo e laureata in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni. Una ragazza dinamica e intraprendente che sa come affrontare le opportunità della vita al 100%. È un esempio la sua esperienza di vita a Londra che le ha lasciato dentro la voglia di mettersi in gioco e uscire dalla sua zona di comfort, dalle abitudini.

E dopo Londra, Milano: “Da settembre 2018 a giugno 2019 ho vissuto a Milano per un tirocinio formativo, presso Tecsystem. Mi occupavo di tutti i flussi aziendali. A luglio 2019 sono stata assunta dalla stessa azienda e mi hanno assegnato la gestione della filiale in Sicilia e i clienti siciliani e calabresi. Un contratto a tempo indeterminato che ho scelto di lasciare a febbraio di quest’anno per seguire il mio sogno: l’ambito HR, le risorse umane”. Un coraggio da leone, quello di Flavia, che non si è accontentata e sta iniziando a correre veloce, verso i suoi sogni.

“Mi definisco una persona estremamente flessibile, empatica, dinamica, affidabile e determinata, che ama nuove sfide. Mi piace lavorare in gruppo confrontandomi con il resto della squadra. Mi piace sia ascoltare che osservare i dettagli e usarli come sistema di mediazione e di conoscenza dei potenziali e attuali clienti. Il mio desiderio è quello di crescere costantemente e, allo stesso tempo, di rappresentare un valore aggiunto per l’azienda nella quale lavoro. Sogno un lavoro che mi gratifichi e che mi renda felice: è per questo che ho deciso di stravolgere la mia vita per cercare nuovi percorsi e nuovi orizzonti da scoprire”.

“Come ho deciso di stravolgere la mia vita per seguire i miei sogni”

Flavia ha dato le dimissioni a 26 anni dal suo contratto a tempo indeterminato e facendo ciò si è assunta una grande responsabilità nei confronti del suo futuro. Ne è perfettamente consapevole ma è già avanti, non si ferma: è dall’aula del Master in Management delle Risorse Umane che sta riprendendo le redini dei suoi sogni.

Ho scelto Radar Academy in seguito ad una ricerca svolta su Google, perché mi è sembrato che il corso avesse un ottimo rapporto qualità-prezzo e perché viene proposto un percorso completo e pratico, soprattutto per l’inserimento del project work e del placement, un servizio fondamentale per chi, come me, sta cercando un nuovo percorso professionale e l’inserimento in azienda il più velocemente possibile.

Infatti lo stage è arrivato subito e il passaggio dall’aula allo stage è stato molto stimolante, ho iniziato un percorso totalmente nuovo e ho ricominciato da zero in qualcosa che non avevo mai fatto ma sentivo che quella sarebbe stata la mia strada. Durante lo stage si mettono in pratica tantissime cose che si studiano teoricamente ma è tutta un’altra storia e tutto un altro mondo. Ho stravolto la mia vita per seguire la mia passione e lo rifarei altre mille volte perché adesso sono felice”.

Prima di salutare Flavia, però, abbiamo voluto chiederle di dare un consiglio a chi – come lei e forse come te che stai leggendo – sta attraversando il suo stesso percorso, anche senza un posto sicuro lasciato alle spalle: “Consiglio a tutti coloro sono indecisi di fare questo passo e questo investimento per il proprio futuro. Un master si sceglie per la carriera, ma anche per se stessi, perché arriva un momento nella propria vita in cui si comprende chiaramente ciò che si vuole: è quello il momento di lavorare sodo per costruire ciò che vogliamo diventare. Se credi realmente in qualcosa è giusto portarlo avanti, è giusto portare avanti i tuoi valori”.  

Condividi questo articolo

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli Correlati

Crediti

ASSOCIATA
ASSEPRIM
AUTORIZZATA
MINISTERO DEL LAVORO
ASSOCIATA
ASFOR
AUTORIZZATA
REGIONE LOMBARDIA
SUPPORTIAMO
AIDP