Intervista ad Anna Teresa Fiertler, Master in Management delle Risorse Umane

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Anna Teresa Fiertler, Master in Management delle Risorse Umane

Di cosa ti occupi nella vita professionale?

Ho sempre lavorato e studiato. Appena iniziati gli studi universitari ho avuto la possibilità di entrare in uno degli studi notarili più noti e strutturati del Sud Italia, dove attualmente presto ancora assistenza qualificata ai Notai, in cui ho avuto la possibilità di crescere come persona e maturare professionalmente.

 Qual è stato il momento in cui hai sentito l’esigenza di frequentare un Master in Risorse Umane?

Il vantaggio che ho avuto di percorrere parallelamente il percorso universitario e il percorso lavorativo, mi ha consentito molto presto di comprendere quale fosse la mia passione, si trattava delle Risorse Umane; per cui ho scelto di passare all’azione, quindi di scegliere un master in questo settore che potesse fornirmi solide basi, strumenti, una visione di insieme con cura del particolare, che consentisse di inserirmi nel modo migliore nel mondo HR.

Pensi che il Master dia valore aggiunto a un candidato per dare una spinta alla propria carriera lavorativa?

Assolutamente SI! Per quanto possa essere eccellente la formazione accademica Italiana, riconosciuta in tutto il mondo, è fondamentale colmare il gap tra UNIVERSITA’ e il MONDO DEL LAVORO, attraverso un taglio pratico. Questo l’ho riscontrato nell’impostazione del master, che inoltre rappresenta anche per coloro che già lavorano come me, un incubatore-acceleratore della propria carriera, perché si è guidati da professionisti esperti di settore e da manager nello sviluppare il giusto approccio alla SOLUZIONE di tematiche, anche attraverso simulazioni, esercitazioni e project work.

Cosa porti dietro dell’esperienza del Master, sia a livello didattico che professionale

A livello didattico, sicuramente il peso della qualità dei concetti e delle nozioni, organizzate con metodo e criteri logici, in cui si è favorita la qualità alla quantità e la perfetta conciliazione tra lavoro e studio. Sotto il profilo professionale ne ho ricavato un’ulteriore spinta a mettere in gioco le nozioni acquisite ed inoltre la voglia di imparare sempre di più, in un settore che a mio parere è fondamentale, dinamico ed entusiasmante, in cui il valore umano rappresenta il vero motore del Business.

Sulla base della tua esperienza consiglieresti il Master ad altre persone

Si! Sebbene mi fossi in precedenza rivolta ad altre Business School di calibro nazionale, la “Radar Academy” con il suo master in HR, ha rappresentato la scelta migliore, sia perché le docenze sono affidate a manager e professionisti di spessore, rappresentando il valore aggiunto che cercavo e costituendo un fattore determinante nella scelta, sia per la lunga esperienza della “Radar Consulting Italia” loro società che opera da anni nel settore di ricerca e selezione di personale qualificato, permettendole di vantare inevitabilmente partnership nel mercato del lavoro nazionale e internazionale di rilievo, rappresentando un ineludibile e fondamentale vantaggio per noi studenti ed infine per la loro posizione strategica sul territorio nazionale, che mi ha consentito di frequentare comodamente le lezioni.